Acconto TASI 2018 Monte San Biagio - Manifesto

ARPA LAZIO

ARPA LAZIO


AVVISO PER DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER IL RILASCIO PASSAPORTO ELETTRONICO PRESSO COMMISSARIATO DI P.S. DI FONDI

Documentazione necessaria per il rilascio del passaporto elettronico


AVVISO ORARIO APERTURA CIMITERO IN OCCASIONE DELLA SANTA PASQUA

ORARIO APERTURA CIMITERO IN OCCASIONE DELLA SANTA PASQUA


Risultati Elettorali 4 Marzo 2018

Per essere aggiornati sull'andamento delle elezioni politiche del 4 Marzo 2018 clicca sul seguente link:

https://www.comunedimontesanbiagio.it/il-comune/elezioni-risultati-elettorali/931/

 


MANIFESTO CANDIDATI ELEZIONE REGIONE LAZIO

Elezione del Presidente della Regione del Consiglio Regionale del Lazio di domenica 4 marzo 2018. Circoscrizione elettorale della Provincia di Latina. Manifesto candidati per l'elezione di Presidente della Regione e liste circoscrizionali collegate per l'elezione di n. 4 consiglieri regionali assegnati alla circoscrizione.


ELEZIONI POLITICHE DEL 4 MARZO 2018. MANIFESTO LISTE CANDIDATI


IMU - TASI - VERSAMENTO A SALDO ANNO 2017


AVVISO - NUOVO ORARIO AREA TECNICA


AVVISO PER SOSPENSIONE LAVORI AL CIMITERO


Nuova Tabella dei Giochi Proibiti

TABELLA GIOCHI PROIBITI
La tabella dei giochi proibiti è un elenco dei giochi d’azzardo che secondo la legge italiana, ai sensi dell'articolo 110 del T.U.L.P.S. approvato con R.D. 773/1931 e ss.mm.ii. (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) non possono essere giocati nei luoghi pubblici. Tale elenco viene compilato ed aggiornato dalle questure italiane, in funzione degli usi e costumi locali e secondo le differenti denominazioni con le quali vengono denominati i singoli giochi d'azzardo nelle varie regioni e province. La tabella comprende giochi di carte, biliardo, elettronici e di altro tipo.
Deve essere esposta in luogo visibile, in tutte le sale da biliardo o da gioco e negli altri esercizi, compresi i circoli privati, autorizzati alla pratica del gioco o all’installazione di apparecchi da gioco di cui all’art. 110 del t.u.l.p.s.
In data 02/10/2017 la Questura di Latina ha approvato la nuova "Tabella dei Giochi Proibiti" che sostituisce la precedente emessa in data 29/01/2004. La nuova "Tabella dei Giochi Proibiti" approvata dal Questore di Latina e vidimata dal Sindaco del Comune di Monte San Biagio è riportata in allegato.
Tutti i soggetti interessati sono tenuti a scaricare la nuova tabella dei giochi proibiti e ad esporla in sostituzione di quella precedente.


Pagamento mensa e trasporto scolastico

Si comunica che nella sede comunale ufficio URP è stata attivata una postazione POS per il pagamento della mensa e trasporto scolastico con carte di credito o bancomat.


Riapertura delle scuole

Il 12 settembre riaprono le scuole di Monte San Biagio


ERRATA CORRIGE CIG. BANDO DI GARA ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI XXIII

AVVISO ERRATA CORRIGE CIG.  BANDO DI GARA "RISTRUTTURAZIONE ED AMPLIAMENTO CON MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI, SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI XXIII°"


MISURE DI SAFETY IN OCCASIONE DI EVENTI E MANIFESTAZIONI

La Questura di Latina, con nota prot. 1355 del 17 luglio 2017, indirizzata ai Comuni della Provincia ed avente ad oggetto “Misure di safety in occasione di eventi e manifestazioni”, ha comunicato che in occasione di "eventi di carattere sportivo, culturale, musicale e di intrattenimento con il prevedibile elevato afflusso di persone" dovranno essere accertate le seguenti imprescindibili condizioni di sicurezza:
  1. Capienza delle aree di svolgimento dell’evento per la valutazione del massimo affollamento sostenibile. In particolare, per quanto concerne le iniziative programmate in aree pubbliche di libero accesso, al fine di evitare sovraffollamenti che possano compremettere le condizioni di sicurezza, gli organizzatori dovranno essere invitati a regolare e monitorare gli accessi, ove possibile, anche mediante sistemi di rilevazione numerica progressiva ai varchi di ingresso, fino all’esaurimento della capacità ricettiva dell’area interessata, che sarà interdetta già nella zona di rispetto anche con l’ausilio della forza di polizia;
 
  1. Percorsi separati di accesso all’area e di deflusso del pubblico, con indicazione dei varchi;

 

  1. Piani di emergenza e di evacuazione, anche con l’approntamento dei mezzi antincendio predisposti dall’organizzatore dell’evento, con essatta indicazione delle vie di fuga e correlata capacità di allontanamento in forma ordinata;

 

  1. Suddivisione in settori dell’area di affollamento, in relazione all’estensione della stessa, con previsione di corridoi centrali e perimetrali all’interno, per le eventuali emergenze ed interventi di soccorso;

 

  1. Piano di impiego a cura dell’organizzatore, di un adeguato numero di operatori, appositamente formati, con compiti di accoglienza, instradamento, regolamentazione dei flussi anche in caso di evacuazione, osservazione ed assistenza del pubblico;

 

  1. Spazi di soccorso, raggiungibili dai mezzi di assistenza, riservati alla loro sosta e manovra;

 

  1. Spazi e servizi di supporto accessori, funzionali allo svolgimento dell’evento o alla presenza di pubblico;

 

  1. Previsione a cura della componente dell’emergenza e urgenza sanitaria di un’adeguata assistenza sanitaria con individuazione di aree e punti di primo intervento fissi o mobili nonché indicazione dei nosocomi di riferimento e loro potenzialità di accoglienza e specialistica;

 

  1. Presenza di impianto di diffusione sonora e/o visiva, per preventivi e ripetuti avvisi e indicazioni al pubblico da parte dell’organizzazione o delle autorità concernenti le vie di deflusso e i comportamenti da tenere in caso di eventuali criticità;

 

  1. Valutazione di provvedimenti finalizzati al divieto di somministrazione e vendita di alcolici e altre bevande in bottiglia di vetro e lattine che possano costituire un pericolo per la pubblica incolumità.

 
Si evidenzia che gli eventi cui si fa riferimento possono corrispondere a manifestazioni di qualunque natura o finalità, a prescindere dalla loro riconducibilità o meno a quelle che involgono l’attivazione di competenze delle Commissioni provinciali e comunali di vigilanza sui pubblici spettacoli.
 
Si invitano pertanto tutte le Associazioni ad adempiere a quanto descritto nella suddetta nota ed a far pervenire, per le manifestazioni in programma, la documentazione richiesta ai fini dell'ordine e della pubblica sicurezza.
In assenza della documentazione e dei requisiti di sicurezza gli eventi non potranno aver luogo.
 
  Il Sindaco
Geom. Federico Carnevale
 


Bando di gara - Istituto Comprensivo Giovanni XXIII

Bando di gara - CUP G65I17000030002 - CIG 7078714396 - Appalto  lavori  di  "Ristrutturazione   ed ampliamento con messa  a  norma  degli  impianti,  superamento  delle barriere architettoniche e riqualificazione energetica  dell'Istituto Comprensivo  Giovanni  XXIII"


Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI) - versamento acconto 2017


Imposta Municipale Propria (IMU) - versamonto acconto 2017


Fabbricati rurali da regolarizzare

L’Agenzia delle Entrate, con comunicato stampa del 16 gennaio 2017, ha reso noto l’elenco degli immobili i cui proprietari non hanno ancora provveduto alla regolarizzazione dell’iscrizione in catasto dei fabbricati rurali già iscritti al catasto dei terreni e non ancora dichiarati al catasto dei fabbricati urbani.
 
 
 L’Ufficio provinciale-Territorio dell’Agenzia delle Entrate comunica che procederà all’accertamento, in via sostitutiva del soggetto inadempiente, con oneri a carico dello stesso e applicando le sanzioni previste dalla legge.
 
L’Agenzia delle Entrate ricorda che per il mancato accatastamento sono previste sanzioni comprese tra un minimo di € 1.032,00 ed un massimo di € 8.264,00.
 
Qualora, invece, il possessore proceda autonomamente all’iscrizione in catasto, potrà beneficiare dell’istituto del ravvedimento operoso, con un notevole risparmio sulle sanzioni che, considerando il tempo già trascorso dal termine di legge per l’adempimento (30 novembre 2012), si riducono ad 1/6 degli importi sopra indicati, che, a titolo esemplificativo, si riducono da un importo compreso tra € 1.032 e € 8.264 ad un importo di € 172 (pari ad 1/6 del minimo).
A tal fine, il proprietario, avvalendosi di un professionista tecnico abilitato, dovrà presentare agli uffici dell’Agenzia l’atto di aggiornamento cartografico (Pregeo) e la dichiarazione di aggiornamento del Catasto fabbricati (Docfa).
 
L’elenco dei fabbricati rurali è disponibile sul sito www.agenziaentrate.gov.it ed è raggiungibile seguendo questo percorso: Cosa devi fare > Aggiornare dati catastali e ipotecari > Fabbricati rurali.
 
(http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Aggiornare+dati+catastali+e+ipotecari/Fabbricati+rurali/servizio+ricerca+particelle/ )
 
Si invitano pertanto tutti i proprietari/possessori di fabbricati rurali iscritti al catasto terreni a dichiarare gli stessi al catasto edilizio urbano, come disposto dall’art. 13 del decreto legge 6 dicembre 2011 n. 201 ai commi 14-ter e 14-quater.
 
 
                                                                                              Il Sindaco
                                                                                  Geom. Federico Carnevale


Direttiva BOLKESTEIN - entrata in vigore della legge 19/2017

annullamento in autotutela delle procedure di assegnazione dei posteggi di area pubblica

Si comunica che la legge 27 febbraio 2017, n. 19 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge   30 dicembre 2016, n. 244, recante proroga e definizione di termini. Proroga del termine per l'esercizio di deleghe legislative”, pubblicata sulla GU n. 49 del 28/2/2017 - Suppl. Ordinario n. 14, ha disposto che << Al fine di allineare le scadenze delle  concessioni  di commercio su aree pubbliche garantendo omogeneità di gestione  delle procedure di assegnazione, il termine  delle  concessioni  in  essere alla data di entrata in vigore  della  presente  disposizione  e  con scadenza anteriore al 31 dicembre 2018 è prorogato fino a tale data. Le amministrazioni interessate, che non vi abbiano già provveduto, devono avviare le procedure di selezione pubblica, nel rispetto della vigente normativa dello Stato e delle regioni, al fine del rilascio delle nuove concessioni entro la suddetta data. Nelle more degli adempimenti da parte dei comuni sono comunque salvaguardati i diritti degli operatori uscenti>>;
 
Pertanto in considerazione delle modifiche normative intercorse, con determinazione n. 10 del 10/03/2017 è stata annullata la procedura di bando per il rilascio delle concessioni per il commercio su area pubblica approvato con determinazione n. 44 del 13/12/2016.
 
A seguito dell’annullamento della procedura di assegnazione in conseguenza dell’entrata in vigore della L. 19/2017  il bando per l’assegnazione delle concessioni del commercio su area pubblica sarà nuovamente pubblicato non prima del 15 marzo 2018 e non oltre il 15 luglio 2018.
 
Monte San Biagio, 10 marzo 2017
 
 
                                                                                   Il Responsabile Area AA.PP.
                                                                                          Carlo Alberto Rizzi